Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore polmone
Tumore Mammella

Associazione tra composizione corporea e sopravvivenza e controllo locoregionale del carcinoma a cellule squamose della testa e del collo sottoposto a radioterapia


Una perdita di peso maggiore è comune nei pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo ( HNSCC ) che si sottopongono a radioterapia.
Non è noto come la composizione corporea basale e dopo trattamento influenzi l’esito.

L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se la massa corporea magra prima e dopo radioterapia per carcinoma a cellule squamose del testa-collo predica la sopravvivenza e il controllo locoregionale.

È stato effettuato uno studio retrospettivo di 2.840 pazienti con carcinoma a cellule squamose del testa-collo, patologicamente dimostrato, sottoposti a radioterapia curativa in un unico Centro oncologico di riferimento dal 2003 al 2013.
190 pazienti avevano scansioni tomografiche ( tomografia computerizzata ) disponibili per l’analisi del muscolo scheletrico.

È stato valutato l'effetto della deplezione del muscolo scheletrico pre-radioterapia e post-radioterapia ( misurata mediante tomografia computerizzata inferiore a 52.4 cm2/m2 per gli uomini e minore di 38.5 cm2/m2 per le donne ) sulla sopravvivenza e sul controllo della malattia.

Il follow-up finale è stato completato nel 2014.

Gli esiti primari erano la sopravvivenza complessiva e il controllo locoregionale malattia-specifico.
Le analisi secondarie comprendevano l'influenza dell'indice di massa corporea ( BMI ) pre-radioterapia e la perdita di peso tra le scansioni sulla sopravvivenza e sulle recidive.

Tra i 2.840 pazienti sottoposti a screening, 190 sono stati sottoposti a una tomografia a emissione di positroni ( PET-CT ) di tutto il corpo o a tomografia computerizzata addominale prima e dopo radioterapia e sono stati inclusi nell'analisi. Di questi, 160 ( 84.2% ) erano uomini e 30 ( 15.8% ) erano donne; l’età media era di 57.7 anni.
Il follow up è stato di 68.6 mesi.

La deplezione del muscolo scheletrico è stata rilevata in 67 pazienti ( 35.3% ) prima della radioterapia e in ulteriori 58 pazienti ( 30.5% ) dopo radioterapia.

La ridotta sopravvivenza globale è stata prevista dalla deplezione di muscolo scheletrico prima della radioterapia ( hazard ratio, HR=1.92; P=0.007 ) e dopo radioterapia ( HR=2.03; P=0.04 ).

L’aumento dell’indice BMI è risultato associato a un significativo miglioramento della sopravvivenza ( HR per aumento di 1-unità di indice BMI, 0.91; P minore di 0.001 ).

La perdita di peso senza deplezione dl muscolo scheletrico non ha influenzato gli esiti.

La deplezione del muscolo scheletrico post-radioterapia è risultato più importante in modelli multivariati di rischio di mortalità rispetto a misurazioni basate sulla perdita di peso ( differenza di criteri di informazione bayesiani di 7.9 ), ma l’indice di massa corporea pre-radioterapia ha dimostrato un maggiore valore prognostico.

In conclusione, la diminuita massa del muscolo scheletrico valutata mediante tomografia computerizzata o indice BMI può predire gli esiti oncologici per i pazienti con tumore a cellule squamose del testa-collo, mentre la perdita di peso dopo l’inizio della radioterapia non prevede la perdita di muscolo scheletrico o la sopravvivenza. ( Xagena2016 )

Grossberg AJ et al, JAMA Oncol 2016; 2: 782-789

Onco2016 Neuro2016 Med2016 Diagno2016



Indietro