Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore Ovaie
Tumori testa-collo

Crizotinib come prima linea versus chemioterapia nel tumore al polmone non-a-piccole cellule ALK+


Lo studio di fase III PROFILE 1014 ha confrontato Crizotinib ( Xalkori ) con la chemioterapia come trattamento di prima linea in pazienti con cancro polmonare non-a-piccole cellule non-squamoso avanzato positivo alla chinasi del linfoma anaplastico ( ALK ).

Sono stati riportati i risultati finali di sopravvivenza generale ( OS ).

I pazienti sono stati randomizzati a ricevere Crizotinib orale 250 mg due volte al giorno ( n=172 ) oppure Pemetrexed ( Alimta ) per via endovenosa 500 mg/m2 più Cisplatino 75 mg/m2 o Carboplatino ( area sotto la curva concentrazione-tempo di 5 fino a 6 mg x ml/min ) ogni 3 settimane per un massimo di 6 cicli ( n=171 ).
Il passaggio a Crizotinib è stato autorizzato dopo la progressione della malattia.

La durata mediana del follow-up per la sopravvivenza generale è stata di circa 46 mesi per entrambi i bracci.
Nel braccio chemioterapico, 144 pazienti ( 84.2% ) hanno ricevuto Crizotinib nelle linee successive.

L’hazard ratio ( HR ) per la sopravvivenza generale è stato pari a 0.760 ( P=0.0978 ).

La sopravvivenza generale mediana non è stata raggiunta ( NR ) con Crizotinib, ed è stata di 47.5 mesi con la chemioterapia.

La probabilità di sopravvivenza a 4 anni è stata del 56.6% con Crizotinib e del 49.1% con la chemioterapia.

Dopo l'aggiustamento crossover, c'è stato un miglioramento della sopravvivenza generale che ha favorito Crizotinib ( HR=0.346 ).

La sopravvivenza globale più lunga è stata osservata nei pazienti trattati con Crizotinib che hanno ricevuto un successivo inibitore della tirosin-chinasi di ALK.

Non sono stati identificati nuovi segnali di sicurezza.

In conclusione, l'analisi finale dello studio PROFILE 1014 ha fornito un nuovo punto di riferimento per la sopravvivenza generale nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ALK-riarrangiato, e ha messo in evidenza il beneficio di Crizotinib nel prolungare la sopravvivenza in questa popolazione di pazienti. ( Xagena2018 )

Solomon BJ et al, J Clin Oncol 2018; 36: 2251-2258

Onco2018 Pneumo2018 Farma2018


Indietro