Lung Unit
Novartis
BMS
ForumOncologico

Fruquintinib dopo due precedenti regimi chemioterapici in pazienti cinesi con cancro al polmone non-a-piccole cellule non-squamoso avanzato


I pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) avanzato che falliscono due linee di chemioterapia hanno necessità mediche insoddisfatte.

L'inibitore della chinasi Fruquintinib è selettivamente mirato ai i recettori del fattore di crescita dell'endotelio vascolare ( VEGFR ) e, quindi, all'angiogenesi tumorale e alla linfogenesi.

Uno studio di fase 2, multicentrico, randomizzato e controllato con placebo, in doppio cieco, ha valutato l'efficacia e la sicurezza di Fruquintinib in pazienti con tumore NSCLC non-squamoso avanzato che hanno manifestato la progressione della malattia dopo la chemioterapia di seconda linea.

I pazienti eleggibili sono stati assegnati in modo casuale, stratificando per stato EGFR ( recettore del fattore di crescita epidermico ), a ricevere Fruquintinib oppure placebo, entrambi in combinazione con la migliore terapia di supporto.
Fruquintinib per os ( 5 mg una volta al giorno ) è stato somministrato in cicli di 4 settimane con 3 settimane di trattamento seguite da 1 settimana di riposo.

La risposta del tumore è stata valutata utilizzando i criteri RECIST versione 1.1.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) valutata da un Comitato di revisione centrale indipendente in cieco ( BICR ).
Gli endpoint secondari includevano la sopravvivenza libera da progressione valutata dallo sperimentatore, il tasso di risposta obiettiva ( ORR ), il tasso di controllo della malattia ( DCR ), la sopravvivenza globale ( OS ) e la sicurezza.

91 pazienti da 12 ospedali hanno ricevuto un trattamento con Fruquintinib ( n=61 ) oppure placebo ( n=30 ).

La sopravvivenza mediana libera da progressione è stata pari a 3.8 mesi con Fruquintinib sia secondo BICR sia secondo le valutazioni degli sperimentatori ( hazard ratio per BICR, HR=0.34, P minore di 0.001 ).

I tassi di sopravvivenza a 3 e 6 mesi sono stati pari al 90.2% e al 67.2% nel gruppo Fruquintinib e rispettivamente al 73.3% e al 58.8% nel gruppo placebo.

Il tasso di risposta obiettiva e il tasso di controllo della malattia sono stati del 13.1% e del 60.7% con Fruquintinib, rispetto allo 0% e al 13.3% con placebo ( P=0.041 e inferiore a 0.001 ), rispettivamente.

Gli eventi avversi più comuni in corso di trattamento con Fruquintinib ( di grado 3 o maggiore ) sono stati ipertensione ( 8.2% ), sindrome mano-piede ( 4.9% ) e proteinuria ( 4.9% ).

In conclusione, Fruquintinib di terza e quarta linea per carcinoma al polmone non-a-piccole cellule avanzato è risultato superiore al placebo e ha presentato un profilo di sicurezza accettabile. ( Xagena2018 )

Lu S et al, J Clin Oncol 2018; 36: 1207-1217

Onco2018 Pneumo2018 Farma2018


Indietro