Cortinovis SCLC 2021
BMS
Novartis
Roche Oncologia

I pazienti anziani hanno maggiori probabilità di sviluppare tumori primari multipli


L'incidenza di tumore aumenta progressivamente durante il ciclo di vita; si stima che entro il 2030 quasi il 70% di tutte le neoplasie si verifichi in persone sopra i 65 anni di età.
Si prevede che la maggiore durata della vita accresca le probabilità di sviluppare neoplasie, e di conseguenza, la prevalenza dei tumori primari multipli è destinata ad aumentare con l'età.

Sono state riviste le cartelle cliniche di tutti i pazienti oncologici consecutivi afferenti all’Oncologia Medica dell’Ospedale S. Paolo di Milano ( Italia ) nel periodo 2004-2007.

E’stata scelta la definizione di tumori primari multipli proposta da Warren e Gates. Le neoplasie multiple sono state valutate negli anziani ( età maggiore o uguale a 70 anni ) e nei pazienti più giovani.

Sono stati presi in esame 1.503 pazienti consecutivi; 566 avevano 70 anni o più ( età media 76.5 anni, range 70-96 anni ) e 878 erano più giovani ( età media 57 anni, range 18-69 anni ).

La prevalenza dei tumori maligni multipli nelle persone anziane rispetto a quelle più giovani era, rispettivamente, del 15% e del 6% ( P=0.001 ).

Per quanto riguarda la popolazione anziana, il 21% ( 56/271 ) dei maschi, contro il 14% ( 42/295 ) delle femmine, aveva sviluppato tumori maligni primari multipli; non è stata trovata differenza significativa tra i sottogruppi con tumori primari multipli o non, riguardo all'età ( P=0.16 ), alle comorbidità ( P=0.79 ), ai farmaci ( P=0.76 ), al punteggio e all’indice CIRS-G ( Cumulative Illness Rating Scale for Geriatrics ) ( P=0.47, P=0.54 ), e performance status ( p = 0.93 ).

Le più frequenti associazioni tra i tipi di cancro sono state: tumore prostata con tumore polmone ( 10/87, 11% ), tumore prostata con tumore colon-retto ( 10/87, 11% ), e tumore correlato al fumo, tumore del polmone e tumore del testa-collo ( X/Y, 6% ).

In conclusione, i pazienti anziani hanno maggiori probabilità di sviluppare tumori primari multipli rispetto ai soggetti più giovani. br> L’associazione tra tumore e fumo è risultata significativa; gli altri casi di tumori primari multipli erano apparentemente fenomeni casuali. ( Xagena2009 )

Luciani A et al, Med Oncol 2009; 26: 27-31

Onco2009



Indietro