Roche Oncologia
Novartis
Cortinovis SCLC 2021
Tumore prostata

Radioterapia 4 Gy versus 24 Gy per i pazienti con linfoma indolente


È stato dimostrato che il linfoma follicolare è molto sensibile alla radioterapia con risposte già alla dose di 4 Gy in due frazioni.

È stato disegnato uno studio per esplorare la risposta alla dose per il linfoma follicolare confrontando il trattamento di 4 Gy in 2 frazioni con quello di 24 Gy in 12 frazioni.

FORT è uno studio prospettico, randomizzato, non-in-cieco, di fase 3 e di non-inferiorità che ha confrontato la radioterapia somministrata alla dose di 4 Gy in 2 frazioni con una dose standard di 24 Gy in 12 frazioni.

I criteri di inclusione nello studio comprendevano tutti i pazienti di età superiore a 18 anni, con radioterapia locale per controllo radicale o palliativo, con linfoma follicolare o linfoma della zona marginale, che non avevano ricevuto precedente trattamento almeno per 1 mese precedente all’arruolamento.

L’esito primario era il tempo alla progressione locale analizzato per intention-to-treat.

I siti target della radioterapia sono stati randomizzati in rapporto 1:1 con minimizzazione stratificata in base all’istologia ( linfoma follicolare vs linfoma della zona marginale ), intento del trattamento ( palliativo o curativo ) e Centro.

Nello studio, 299 siti sono stati assegnati in maniera casuale a 24 Gy e 315 siti a 4 Gy nel periodo 2006-2011, presso 43 Centri nel Regno Unito.

Dopo un follow-up mediano di 26 mesi, sono state registrate 91 progressioni locali ( 21 nel gruppo 24 Gy e 70 nel gruppo 4 Gy ).

Il tempo alla progressione locale con 4 Gy non è risultato non-inferiore a quello con 24 Gy ( hazard ratio, HR=3.42, p inferiore a 0.0001 ).

Otto ( 3% ) dei 282 pazienti nel gruppo 24 Gy e 4 ( 1% ) dei 300 nel gruppo 4 Gy hanno mostrato effetti tossici acuti di grado 3-4.

Quattro ( 1% ) pazienti nel gruppo 24 Gy e 4 ( 1% ) nel gruppo 4 Gy hanno presentato effetti tossici tardivi.

La mucosite è stata l’evento avverso più comune nel gruppo 24 Gy ( 2 pazienti con mucosite acuta e 2 con mucosite tardiva; tutte di grado 3 ) e non è stata osservata nel gruppo 4 Gy.

Il più comune effetto acuto è stato il dolore al sito di irradiazione ( 2 pazienti nel gruppo 4 Gy, 1 nel gruppo 24 Gy; tutti di grado 3 ) e il più comune effetto tardivo è stata la fatigue ( 2 pazienti nel gruppo 4 Gy, 1 nel gruppo 24 Gy; tutti di grado 3 ).

In conclusione, la radioterapia con 24 Gy in 12 frazioni è lo schema di trattamento radiante più efficace per il linfoma indolente e dovrebbe essere preso in considerazione come standard.
Tuttavia, lo schema terapeutico con 4 Gy resta un’alternativa utile per trattamento palliativo. ( Xagena 2014 )

Hoskin PJ et al, Lancet Oncol 2014; 15: 457-463

Onco2014 Emo2014



Indietro