Oncologia Morabito
Cortinovis SCLC 2021
Roche Oncologia
Tumore prostata

Tumore polmonare a cellule squamose: espressione della proteina PD-L1 come fattore prognostico


L'immunoterapia mirata alla via PD-1 / PD-L1 è diventata l'opzione standard di cura nella gestione del carcinoma al polmone.
Si pensa che l'espressione della proteina PD-L1 nel tumore del polmone sia un fattore prognostico o possa predire la risposta agli anticorpi anti-PD-1.
Tuttavia, l'associazione tra la positività a PD-L1 e le caratteristiche clinico-patologiche e gli esiti del paziente nel carcinoma a cellule squamose del polmone non è ben definita, perché il valore limite definitivo per l'espressione della proteina PD-L1 rimane da stabilire.

L'espressione della proteina PD-L1 in 205 pazienti con carcinoma polmonare a cellule squamose primariamente asportato chirurgicamente è stata valutata mediante immunoistochimica con l’anticorpo clone SP142. 
Sono state stimate le percentuali di cellule di carcinoma PD-L1-positive e sono stati impostati i valori di cut-off di 1%, 5%, 10% e 50%.
Inoltre, è stata esaminata la capacità proliferativa di questi tumori usando l'immunoistochimica Ki-67.

I campioni da 106 ( 51.7% ), 72 ( 35.1% ), 61 ( 29.7% ) e 37 ( 18.0% ) pazienti erano positivi per l'espressione della proteina PD-L1 ai valori soglia, rispettivamente, di 1%, 5%, 10 % e 50%.

Il test esatto di Fisher ha dimostrato che, per quasi tutti i fattori, la positività a PD-L1 non era associata alle caratteristiche clinicopatologiche per nessuno dei quattro valori soglia.

Le analisi di sopravvivenza univariata e multivariata hanno rivelato che i pazienti PD-L1-positivi avevano una prognosi peggiore rispetto ai pazienti PD-L1-negativi solo al valore soglia dell'1%.

L'indice Ki-67 nei pazienti positivi a PD-L1 è risultato maggiore rispetto ai pazienti PD-L1-negativi.

In conclusione, l'espressione della proteina PD-L1 era associata a una prognosi sfavorevole nei pazienti con tumore al polmone a cellule squamose.
Il valore di cut-off dell'1% per PD-L1 potrebbe diventare un indicatore predittivo migliore rispetto agli altri valori di cut-off. ( Xagena2017 )

Takada K et al, Lung Cancer 2017; 104: 7-15

Onco2017 Pneumo2017



Indietro