Janssen Oncology
Novartis
OncoHub
Oncologia Morabito

Risultati ricerca per "Chemioterapia"

La terapia standard di prima linea per il carcinoma esofageo avanzato o metastatico è la chemioterapia, ma la prognosi rimane sfavorevole. Camrelizumab ( AiRuiKa ), un anti-PD-1, ha mostrato attivit ...


Sulla base dei dati dello studio di fase 3 MONALEESA-2, l'aggiunta di Ribociclib ( Kisqali ) al Letrozolo ( Femara ) di prima linea ha migliorato la sopravvivenza globale ( OS ) di oltre 1 anno nelle ...


Nello studio KEYNOTE-177, la monoterapia con Pembrolizumab ( Keytruda ) ha fornito miglioramenti statisticamente e clinicamente significativi nella sopravvivenza libera da progressione rispetto alla c ...


Gli inibitori di PD-1 e PD-L1 sono attivi nel carcinoma uroteliale metastatico, ma mancano dati randomizzati positivi a sostegno del loro uso come trattamento di prima linea. Sono stati valutati i ...


Le alterazioni del proto-oncogene RET sono state identificate in più tipi di tumore, compreso l'1-2% dei tumori polmonari non-a-piccole cellule ( NSCLC ). Sono state valutate la sicurezza, la toller ...


Il tumore avanzato delle vie biliari ha una prognosi infausta. Il Cisplatino e la Gemcitabina sono il regime chemioterapico standard di prima linea, ma non sono disponibili prove solide per la chemiot ...


BEACON CRC ha valutato Encorafenib ( Braftovi ) più Cetuximab ( Erbitux ) con o senza Binimetinib ( Mektovi ) rispetto alla scelta dei ricercatori di Irinotecan o FOLFIRI più Cetuximab in pazienti con ...


È stato esaminato Cemiplimab ( Libtayo ), un inibitore PD-1, nel trattamento di prima linea del tumore polmonare non-a-piccole cellule avanzato con espressione di PD-L1 di almeno il 50%. In EMPOWER ...


I risultati dello studio di fase 2 CodeBreaK 100 hanno mostrato che Sotorasib ( noto in precedenza come AMG 510 ) produce un beneficio significativo nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole ...


Nuovi dati dallo studio di fase 1 CHRYSALIS, che ha valutato Amivantamab nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) metastatico o non-resecabile e mutazioni di inserzione del ...


I risultati di uno studio di fase 1/2 ha mostrato che i benefici clinicamente significativi di Mobocertinib come terapia per i pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule metastatico ( mNS ...


Il trattamento con Trilaciclib, un inibitore di CDK4/6, prima della chemioterapia, rispetto al placebo, ha ridotto significativamente la necessità di interventi di terapia di supporto nella gestione d ...


Uno studio di fase 2 ha dimostrato che il trattamento di combinazione di Pembrolizumab ( Keytruda ) più Bemcentinib, un inibitore di AXL, è risultato ben tollerato e ha dimostrato attività antitumora ...


I risultati di una seconda coorte di pazienti dello studio di fase 2, EV-201, ha evidenziato che il coniugato anticorpo-farmaco ( ADC ) Enfortumab vedotin ( Enfortumab vedotin-ejfv, Padcev ) ha indott ...


Le fusioni RET sono fattori oncogeni nell'1-2% dei carcinomi polmonari non-a-piccole cellule ( NSCLC ). Nei pazienti con tumore NSCLC positivo alla fusione RET, l'efficacia e la sicurezza dell'inibi ...