Lung Unit
Tumore Uroteliale
Melanome
ForumOncologico

Associazione di Dasatinib con sopravvivenza senza progressione tra i pazienti con tumori stromali gastrointestinali avanzati resistenti a Imatinib


I tumori stromali gastrointestinali ( GIST ) sono potenzialmente letali in caso di metastasi o se non sono suscettibili di rimozione chirurgica.
In alcuni pazienti con GIST avanzato refrattario a Imatinib mesilato, il trattamento con Sunitinib malato seguito da Regorafenib fornisce il controllo del tumore; tuttavia, sono necessari ulteriori trattamenti attivi per la maggior parte dei pazienti.

Sono state valutate la sopravvivenza libera da progressione a 6 mesi ( PFS ), la risposta obiettiva del tumore e la percentuale di sopravvivenza complessiva nei pazienti con GIST trattati con Dasatinib ( Sprycel ).

Uno studio clinico a braccio singolo ha arruolato pazienti di 13 anni o più con GIST metastatico refrattario a Imatinib misurabile trattati in 14 Centri di riferimento per sarcoma dal 2008 al 2009.
Non è stato incluso un gruppo di controllo.
I pazienti sono stati seguiti per la sopravvivenza per un minimo di 5 anni dalla data di iscrizione.

L'imaging del tumore mediante tomografia computerizzata o risonanza magnetica è stato eseguito ogni 8 settimane per le prime 24 settimane e successivamente ogni 12 settimane.

La risposta del tumore è stata valutata utilizzando i criteri Choi.

Il trattamento è continuato fino a progressione del tumore, effetti tossici inaccettabili dopo riduzione della dose di farmaco o decisione del paziente o del medico

Il tessuto tumorale archiviato è stato valutato per l'espressione di SRC, SRC fosforilata ( pSRC ), e SDHB, e per la mutazione nei geni KIT e PDGFRA.

È stato somministrato Dasatinib 70 mg per via orale due volte al giorno.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione a 6 mesi che utilizzava un risultato oltre il 30% come evidenza di un farmaco attivo e meno del 10% come evidenza di trattamento inattivo.

Sono stati arruolati 50 pazienti ( età media, 60 anni, 31 maschi, 62%, e 19 femmine, 38%; 41 bianchi, 82% ) e 48 erano valutabili per risposta.

La frequenza di sopravvivenza libera da progressione stimata a 6 mesi è stata del 29% nella popolazione complessiva e del 50% in un sottogruppo di 14 pazienti con pSRC in GIST.

La risposta obiettiva del tumore è stata osservata nel 25% dei casi, incluso 1 paziente con una mutazione resistente a Imatinib nell'esone 18 di PDGFRA.

In conclusione, Dasatinib può avere attività in un sottogruppo di pazienti con GIST resistenti a Imatinib.
Sono necessari ulteriori studi per determinare se pSRC sia un biomarcatore prognostico. ( Xagena2018 )

Schuetze SM et al, JAMA Oncol 2018; 4: 814-820

Onco2018 Gastro2018 Farma2018


Indietro