Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumori GenitoUrinari
OncoGinecologia

Associazione tra terapia di deprivazione androgenica e depressione nel cancro alla prostata localizzato


La terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) può contribuire alla depressione, ma diversi studi non hanno dimostrato un collegamento.
Si è voluto verificare se l’uso di qualsiasi terapia di deprivazione androgenica o una più lunga durata di questa terapia per il cancro della prostata sia associata a un aumentato rischio di depressione.

Sono stati identificati 78.552 uomini di età superiore a 65 anni con carcinoma alla prostata in stadio da I a III utilizzando il database SEER-Medicare-linked 1992-2006, escludendo i pazienti con diagnosi psichiatriche entro l'anno precedente.

L’analisi primaria era rappresentata dall'associazione tra terapia farmacologica di deprivazione androgenica e diagnosi di depressione o necessità di trattamento psichiatrico in degenza o ambulatoriale.
L’analisi secondaria ha indagato l'associazione tra la durata della terapia di deprivazione androgenica e ciascun endpoint.

Nel complesso, il 43% dei pazienti ( n=33.882 ) che ha ricevuto terapia di deprivazione androgenica, rispetto ai pazienti che non hanno ricevuto questa terapia, ha avuto più alta incidenza cumulativa di depressione a 3 anni ( 7.1% vs 5.2%, rispettivamente ), trattamento psichiatrico ospedaliero ( 2.8% vs 1.9%, rispettivamente ) e trattamento psichiatrico ambulatoriale ( 3.4% vs 2.5%, rispettivamente; tutti P minore di 0.001 ).

L’analisi di Cox rettificata ha dimostrato che i pazienti con terapia di deprivazione androgenica hanno avuto un aumento del rischio del 23% di depressione ( hazard ratio aggiustato, aHR=1.23 ), un aumento del rischio di trattamento psichiatrico ospedaliero del 29% ( aHR=1.29 ) e un non significativo aumento del rischio di trattamento psichiatrico ambulatoriale del 7% ( aHR=1.07 ) rispetto ai pazienti senza questa terapia.

Il rischio di depressione è aumentato con la durata della terapia di deprivazione androgenica, dal 12% con 6 mesi o meno di trattamento, 26% con 7-11 mesi di trattamento, al 37% con 12 mesi o più di trattamento ( P tendenza minore di 0.001 ).
Un effetto simile di durata è stato osservato per il trattamento psichiatrico in degenza ( P tendenza minore di 0.001 ) e ambulatoriale ( P tendenza minore di 0.001 ).

In conclusione, la terapia farmacologica di deprivazione androgenica ha aumentato il rischio di depressione e di trattamento psichiatrico in degenza in questo ampio studio di uomini anziani con tumore alla prostata localizzato.
Questo rischio è aumentato con la durata della terapia di deprivazione androgenica.
I possibili effetti psichiatrici della terapia farmacologica di deprivazione androgenica dovrebbero essere riconosciuti dai medici e discussi con i pazienti prima di iniziare il trattamento. ( Xagena2016 )

Dinh KT et al, J Clin Oncol 2016; 34: 1905-1912

Uro2016 Onco2016 Psyche2016 Farma2016


Indietro