Roche Oncologia
Novartis
BMS
Lung Unit

Confronto tra Paclitaxel più Fluorouracile e Cisplatino più Fluorouracile nella chemioradioterapia per il tumore esofageo a cellule squamose localmente avanzato


Sono state valutate l'efficacia e la sicurezza del regime di Paclitaxel più Fluorouracile rispetto al regime di Cisplatino più Fluorouracile nella chemio-radioterapia concomitante definitiva ( dCRT ) in pazienti con carcinoma esofageo a cellule squamose localmente avanzato ( ESCC ).

I pazienti con tumore esofageo ESCC localmente avanzato sono stati arruolati e assegnati in modo casuale al gruppo Paclitaxel più Fluorouracile o al gruppo Cisplatino più Fluorouracile.
I pazienti nel gruppo Paclitaxel più Fluorouracile sono stati trattati con Paclitaxel e Fluorouracile un ciclo alla settimana in terapia dCRT per 5 cicli, seguiti da Paclitaxel e Fluorouracile un ciclo al mese in chemioterapia di consolidamento per 2 cicli.

I pazienti nel gruppo Cisplatino / 5-Fluorouracile sono stati trattati con Cisplatino e Fluorouracile un ciclo al mese in terapia dCRT per 2 cicli seguiti da 2 cicli nella chemioterapia di consolidamento.
La dose di radioterapia era di 61.2 Gy somministrata in 34 frazioni.

L'endpoint primario era la sopravvivenza globale ( OS ) a 3 anni.

Sono stati reclutati 436 pazienti con tumore esofageo ESCC in 6 Centri tra il 2012 e il 2015. Il follow-up mediano dei pazienti sopravvissuti è stato di 48.7 mesi.

La sopravvivenza globale a 3 anni è stata del 55.4% nel gruppo Paclitaxel più Fluorouracile e del 51.8% nel gruppo Cisplatino più Fluorouracile ( hazard ratio, HR=0.905; P=0.448 ).

Anche la sopravvivenza libera da progressione a 3 anni non era significativamente differente tra il gruppo Paclitaxel più Fluorouracile e il gruppo Cisplatino più Fluorouracile ( 43.7% vs 45.5% rispettivamente; HR=0.973; P=0.828 ). Rispetto al gruppo Cisplatino più Fluorouracile, il gruppo Paclitaxel più Fluorouracile ha avuto un'incidenza significativamente inferiore di anemia acuta di grado 3 o superiore, trombocitopenia, anoressia, nausea, vomito e affaticamento ( P minore di 0.05 ), ma un'incidenza più elevata di leucopenia acuta di grado 3 o superiore, dermatite da radiazioni e polmonite da radiazioni ( P minore di 0.05 ).

Il regime di Paclitaxel più Fluorouracile non ha prolungato significativamente la sopravvivenza globale rispetto al regime standard di Cisplatino più Fluorouracile nella chemio-radioterapia concomitante definitiva nei pazienti con carcinoma esofageo a cellule squamose localmente avanzato. ( Xagena2019 )

Chen Y et al, J Clin Oncol 2019; 37: 1695-1703

Gastro2019 Onco2019 Farma2019


Indietro