Lung Unit
Novartis
BMS
Roche Oncologia

Risultati ricerca per "Carcinoma renale"

In uno studio multicentrico di fase II, è stato valutato Atezolizumab ( Tecentriq ) combinato con Bevacizumab ( Avastin ) nei pazienti con carcinoma a cellule renali ( RCC ) avanzato con istologia var ...


Nello studio di fase 3 CheckMate 214 in corso, Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ) ha mostrato una efficacia superiore rispetto a Sunitinib ( Sutent ) nei pazienti con carcinoma renale avan ...


Lo studio RECORD-3 ha confrontato Everolimus ( Afinitor ) e Sunitinib ( Sutent ) come terapia di prima linea, e la sequenza di Everolimus seguito da Sunitinib alla progressione rispetto alla sequenza ...


Sunitinib ( Sutent ), un inibitore della via del fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ), è un trattamento efficace per il carcinoma a cellule renali metastatico. E’ stata determinata ...


In uno studio di fase 2 in pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico, la sopravvivenza globale è risultata associata a risposte delle cellule T contro IMA901, un vaccino costituito da dieci ...


L'identificazione dei pazienti con carcinoma a cellule renali ( RCC ) ereditario è importante per lo screening del tumore e, nei pazienti con malattia avanzata, per guidare il trattamento. La preval ...


È stata confrontata la doppia inibizione di PI3K/mTOR da parte di Apitolisib ( GDC-0980 ) contro la sola inibizione di mTORC1 da parte di Everolimus ( Afinitor ) nel carcinoma renale metastatico ( mRC ...


Nonostante la terapia mirata sequenziale rappresenti lo standard terapeutico nei pazienti con carcinoma renale metastatico a cellule chiare ( m-ccRCC ), la scelta dei farmaci e la sequenza di somminis ...


Sulla base dell’evidenza secondo cui la resistenza all’inibizione del recettore del fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ) sia causata da VEGF residua guidata da ipossia e di altri fatt ...


Nivolumab ( Opdivo ) è un anticorpo IgG4 completamente umano ad azione inibitoria del checkpoint immunitario PD-1, che ripristina l’attività immunitaria delle cellule T. Uno studio di fase II ha val ...


Foretinib è un inibitore multichinasico orale che ha come bersaglio i recettori di MET, VEGF, RON, AXL e TIE-2. Mutazioni attivanti o amplificazioni in MET sono state descritte in pazienti con carcin ...


Tivozanib è un potente e selettivo inibitore tirosin-chinasico del recettore 1, 2 e 3 del fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGFR1, 2 e 3 ). Uno studio di fase III ha confrontato Tivo ...


In uno studio di fase 3 che ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di Axitinib ( Inlyta ) versus Sorafenib ( Nexavar ) come trattamento di seconda linea per il carcinoma renale metastatico, i pazie ...


I pazienti sopravvissuti a tumore diagnosticato in età pediatrica presentano un aumentato rischio di sviluppare in tempi successivi neoplasie, ma l'incidenza di tali neoplasie oltre i 40 anni di età e ...


I risultati dello studio CABOSUN che ha valutato Cabozantinib ( Cabometyx ) verso Sunitinib ( Sutent ) nei pazienti con carcinoma a cellule renali in fase avanzata, non-trattati, sono stati presentati ...